LA STORIA DEL MARCHIO RUNTAL.

Dall’incontro fra Egon Runte e Jürg Altherr, ingegnere l’uno e architetto l’altro, nacque nel 1953 la società RUNTAL, che si affermò sul mercato svizzero come produttore di radiatori in acciaio di nuova concezione: termoconvettori e piastre riscaldanti come alternativa al tradizionale radiatore a colonne.

Sorta nel 1953 a Saint-Blaise, Cantone Neuchâtel, l’azienda si trasferisce a Wil, nel cantone di San Gallo, alla fine degli anni ’70.

Già il primo prodotto della nuova azienda, un convettore per il riscaldamento indiretto a pannelli radianti nel soffitto, si rivela molto promettente. Con il secondo, il «Konvektor C», l’azienda punta al futuro. Si tratta di un prodotto dall’estetica ricercata, dotato di lamelle visibili sui due lati, con un nuovo metodo di riscaldamento e con il primo sistema ad acqua calda ad azione rapida, installato tra l’altro anche nella Heidi-Weber-Haus di Le Corbusier (1967) a Zurigo. Si aggiungono poi le piastre riscaldanti V, VL e H. Realizzate anch’esse, come il «Konvektor C», con tubolari ovali piatti, diventerà un must dell’architettura dell’epoca. I radiatori R 1000/R 2000 sono apprezzati dagli architetti di tutto il mondo e impiegati in scuole, ospedali ed edifici pubblici. Sono i precursori di RUNTAL RX, il cui design ricorda da vicino il modello del 1964.

A partire dal 1973, la crisi petrolifera e l’introduzione di prodotti nuovi e più convenienti da parte dell’agguerrita concorrenza indeboliscono la presenza dell’azienda sul mercato dei prodotti per riscaldamento.

Solo dal 1981 Runtal riesce finalmente a riproporre prodotti innovativi, come in passato, ma ora più semplici, meno costosi e migliori, grazie anche ad un nuovo approccio strategico, ad innovativi processi di produzione (tecnica laser o saldatura a resistenza), ad una moderna tecnologia di regolazione e all’ulteriore riduzione del diametro dei tubi. In virtù di questa nuova strategia e grazie anche al coinvolgimento di aziende licenziatarie locali, Runtal diviene un marchio internazionale, presente in Giappone, Grecia, Italia, Spagna, Francia, Irlanda, Danimarca e negli Stati Uniti.

La runtal Italia viene fondata nel 1984 da Pierangelo Monzani per offrire nuove soluzioni, ovvero radiatori particolari che non esistevano in Italia: da subito diventa un punto di riferimento, segnando la storia del settore. Oltre l’ampia gamma di caloriferi su misura, runtal ha lanciato sul mercato italiano lo scaldasalviette, un’invenzione che ha creato una moda in continua evoluzione.

Nel 1988 l’azienda viene acquisita dal Gruppo Zehnder di Gränichen: da allora, nel solco della tradizione inaugurata dai due fondatori, il marchio è sinonimo di tecnologia all’avanguardia, innovazione continua, design avveniristico, indomito spirito inventivo e ineguagliabile competenza tecnica.